IDENTITA’? ESSERE BANDIERA E PONTE: FRANCESCO TALO’ E RICCARDO DI SEGNI – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 13 dicembre 2018

 

Presentato ieri, mercoledì 12 dicembre, a Roma il primo quaderno del Liceo Giulio Cesare, intitolato ‘Specchi’ e curato da Massimiliano Biscuso. Un testo del 2015, ma attualissimo, dell'ambasciatore Francesco Talò sul tema dell’identità . Giovedì 6 dicembre anche il rabbino Capo Riccardo Di Segni ha parlato di identità nel contesto dell’accensione pubblica delle luci di Chanukkah.

 

DROGA: BRAVO AL PAPA - MIGRANTI: BRAVO A SALVINI (CON UNA PREMESSA)– di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 3 dicembre 2018

 

Sabato primo dicembre papa Bergoglio ha detto parole forti su droga e dintorni. Non è la prima volta, ma stavolta ha condannato ‘l’uso’ della droga (non ‘l’abuso’ come dicono i ‘politicamente corretti’). Intanto Matteo Salvini ha incassato il decreto sicurezza e immigrazione e ha bloccato l’eventuale adesione al ‘GlobalMigration Compact’. Un ignobile editoriale in materia su 'Avvenire', a firma di Tarquinio il Superbo: ora auspica la museruola per chi (molti i cattolici) ha votato il decreto.   

VERSO UN NUOVO ‘PARTITO DEI CATTOLICI’ IN FUNZIONE ANTI-LEGHISTA? – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 9 dicembre 2018

 

Contro l’orticaria che affligge una parte del mondo cattolico per il successo della Lega (anche tra i cattolici) non bastano più le pomate tradizionali: occorre un farmaco nuovo, che bastonando la Lega, stronchi anche l’orticaria…

 

UN LIBRO, L’APOCALISSE E… MARIA ELENA BOSCHI – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 20 novembre 2018

 

Presentato a Montecitorio un volume doppiamente singolare: per l’autore, Cristiano Ceresani (già stretto collaboratore di Maria Elena Boschi e oggi di Lorenzo Fontana) e per l’argomento apocalittico. “Kerygma – Il Vangelo degli ultimi giorni” è pubblicato da Giubilei Regnani. Ne hanno parlato, oltre all’ex-garrula ministra, padre Barrajon (rettore Università europea di Roma), Ettore Rosato, Emilio Carelli, Maurizio Lupi. Letto dall’attore Pino Insegno un testo molto denso di Gianni Letta.