ISRAELE/GAZA: DOLORE E RIFLESSIONI INELUDIBILI DI NOEMI DI SEGNI – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 17 maggio 2018

 

Alcune riflessioni su quanto avvenuto nei giorni scorsi al confine tra Israele e la Striscia di Gaza: le constatazioni quasi rassegnate di padre Pierbattista Pizzaballa, una dichiarazione-appello molto intensa di Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane.

A TUTTO CAMPO CON LORENZO FONTANA, VICESEGRETARIO DELLA LEGA – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 26 aprile 2018

 

Nell’ampia intervista Il vicepresidente della Camera ricorda alcuni temi che hanno connotato la sua presenza, dal 2009, nell’Europarlamento: i rapporti con la Russia e i Paesi dell’Europa centro-orientale, le battaglie per vita e famiglia, l’impegno per i cristiani perseguitati. Come è diventato leghista, il voto cattolico per la Lega, il Rosario di Salvini a piazza del Duomo, la prossima Marcia per la Vita a Roma, il caso Alfie Evans. Anche il tifo per il Verona e alcuni ‘flash’ sulla quotidianità del leader della Lega.

ROMA 19 MAGGIO/MARCIA VITA: DODICI MOTIVI PER ESSERCI -  di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 7  maggio 2018

Dodici motivi per partecipare a un appuntamento, quello del pomeriggio di sabato 19 maggio a Roma, mai così importante per i cattolici e per coloro che difendono e promuovono i principi non negoziabili. Temi principali della Marcia il quarantesimo della legge 194, che de facto ha favorito il diffondersi di una mentalità abortista e l’ emblematica vicenda di Alfie Evans, il piccolo inglese che i medici dell’Alder Hey Hospital di Liverpool hanno condotto a morte (con le note e vergognose complicità)   

MARCIA VITA 2018/ PARLA VIRGINIA CODA NUNZIANTE – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 19 aprile 2018

 

Ampia intervista alla presidente della Marcia per la Vita, la cui VIII edizione si svolgerà a Roma sabato 19 maggio, nei giorni del 40.mo anniversario della promulgazione della legge 194, legalizzatrice dell’aborto in Italia. Virginia Coda Nunziante auspica che l’intero mondo cattolico prenda finalmente coscienza dell’inaccettabilità di tale legge e ne spiega i motivi.