4 MARZO/FEDERICO IADICICCO: LA MIA SFIDA A BONINO-SOROS (CON PREMESSA) - di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 1 marzo 2018

 

Dopo le interviste a Paola Binetti e a Matteo Salvini ecco il nostro terzo e ultimo interlocutore: Federico Iadicicco (Fratelli d’Italia), che per il centro-destra nel collegio uninominale di Roma 1 per il Senato sfida Emma Bonino, rappresentante laicista del centro-sinistra. Da una parte la difesa e il promovimento dei principi non negoziabili, dall’altra il laicismo legato alla grande speculazione internazionale e libertaria, connotata dal tentativo di indebolire la persona umana, riducendola a individuo e poi a oggetto manipolabile a piacimento.. 

 

4 MARZO/PAOLA BINETTI: CATTOLICI PD? CIARLIERI FUORI, MUTI IN AULA – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 20 febbraio 2018

 

E’ a Paola Binetti la prima di tre ampie interviste alla vigilia del voto politico del 4 marzo. L’elezione nel 2006 nella Margherita, poi Pd; l’abbandono, l’Udc, infine l’approdo – con tale gruppo – nel centro-destra. Nel Pd nessuno spazio per una concreta testimonianza cattolica. Renzi si vanta di leggi sovvertitrici dell’antropologia cristiana della vita e della famiglia, che il mondo cattolico istituzionale ha colpevolmente avallato: “Siamo stati lasciati soli”. 

 

 

4 MARZO/ MATTEO SALVINI: LEGA E CATTOLICI – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 26 febbraio 2018

 

E’ a Matteo Salvini, segretario della Lega, la seconda delle tre interviste alla vigilia delle elezioni politiche italiane del 4 marzo. Al centro dell’intervista il rapporto tra la Lega e i cattolici. Salvini risponde anche alle accuse di razzismo e di istigazione al razzismo che gli vengono portate dai settori catto-fluidi italiani,’de facto’ tappetini della sinistra di governo. La riapertura delle ‘case chiuse’.  Un P.S. su ‘Avvenire’.

 

FOIBE: MEMORIA ANCORA IGNORATA O INSULTATA – di GIUSEPPE RUSCONI – su www.rossoporpora.org – 12 febbraio 2018

 

Sabato 10 febbraio era il Giorno del Ricordo delle vittime delle foibe e dell’esodo dei profughi istriani, fiumani, dalmati costretti a lasciare le loro case dai comunisti jugoslavi di Tito. In crescita purtroppo i brutti episodi di esaltazione delle foibe e di irrisione degli assassinati, come nel corso della manifestazione ‘antirazzista e antifascista’ di Macerata. Cui ha partecipato anche Sergio Staino, vignettista domenicale di ‘Avvenire’, autore domenica 11 febbraio di una ‘striscia’ di raro squallore.