CASO GORIZIA: L’AUTOGOL D’AUTORE DEL DIRETTOR TARQUINIO – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 15 novembre 2017

 

Marco Tarquinio come Comunardo Niccolai, il mitico difensore del Cagliari di Gigi Riva e Manlio Scopigno, chiamato il “re dell’autogol”. Leggere per credere, nell’ ‘Avvenire’ di stamattina, la risposta a un lettore che protestava per le modifiche operate alla versione originale della lettera di don Francesco Fragiacomo sul caso penoso del capo-scout dell’AGESCI di Staranzano.

CHIESA DI GORIZIA, VERO ESEMPIO DI CARITA’ FRATERNA… - di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 8 novembre 2017

 

La recente lettera - molto accorata - di don Francesco Maria Fragiacomo, a proposito del caso scandaloso della prosecuzione dell’attività educativa nell’Agesci del capo-scout unitosi civilmente al suo compagno, rivela quanto grave sia la crisi della Chiesa nell’arcidiocesi di Gorizia. Purtroppo è solo la spia di una situazione ecclesiale che, in varie parti del mondo, sta degenerando in modo preoccupante a danno dei cattolici e a vantaggio dei catto-fluidi (in ginocchio davanti ai poteri del mondo). 

 

CREDIBILITA’ DI ‘AVVENIRE’? ZERO SPACCATO. MA IL PAPA LO SA? – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 12 novembre 2017

 

Dopo l'articolo dell'8 novembre ("Chiesa di Gorizia, vero esempio di carità fraterna"), torniamo sulla vicenda penosa e significativa del capo-scout dell’AGESCI di Staranzano. ‘Avvenire’ ieri ha dedicato due pagine al 'caso' di alcuni mesi fa, che aveva sperato si esaurisse spontaneamente. Stamattina, però, leggendo 'La Nuova Bussola Quotidiana', si scopre che lo stesso ‘Avvenire’ ha manipolato in senso catto-fluido la lettera inviata dal coraggioso parroco don Fragiacomo, pubblicata il 7 settembre scorso…

VESCOVO MODENA: PASTORE O INQUISITORE? (CON UNA PREMESSA) – di GIUSEPPE RUSCONI - www.rossoporpora.org – 28 ottobre 2017

 

Prima di passare allo strano (ma non troppo) caso dell’arcivescovo di Modena- Nonantola Erio Castellucci, diamo un’occhiata anche a un altro strano (ma non troppo) caso con protagonista il cardinale Reinhard Marx.