FISCHIA EL PAMPERO, URLA LA BUFERA/ CUORE ROTTO EPPUR BISOGNA STAR – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 24 ottobre 2020

 

Mercoledì 21 ottobre è stata una giornata nera per molti cattolici. Le affermazioni di Jorge Mario Bergoglio su omosessuali, famiglia, unioni civili; la trascrizione di un’affermazione intercettata del cardinale Becciu sul fatto che il Papa sapeva e approvava il versamento di bonifici a Cecilia Marogna; l’elogio plurimo di Francesco che Pedro Sanchez ha fatto al Congreso de los Diputados nel dibattito sulla mozione di censura presentata da Vox. E oggi c’è l’udienza in Vaticano…

 

PAPA: CHIESA NON E’ VIRTUALE – MEGLIO TARDI CHE MAI, MA AVVENIRE… - di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 20 aprile 2020

 

Nell’omelia di Santa Marta di venerdì 17 aprile il Papa ha detto in modo inequivocabile che la Chiesa vera non può essere virtuale e fare dunque a meno della presenza fisica della comunità. Spiazzati i turiferari. Imbarazzo di ‘Avvenire’. Intanto proseguono le interpretazioni approssimative delle norme su apertura delle chiese, messe, processioni: irruzioni delle forze dell’ordine, multe a raffica. Interessanti riflessioni del professor Giovanni Turco (Università di Udine)

FRANCESCO: AMAZZONIA NEL 2007? CHE NOIA! - LIBANO E VISITA DI PAROLIN - di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 4 settembre 2020

 

Giovedì 3 settembre, nel discorso a braccio rivolto a un gruppo di laici francesi impegnati per la “Laudato si’ “, Jorge Mario Bergoglio ha rievocato con vivacità la genesi dell’enciclica – Oggi, venerdì 4 settembre, è giornata di preghiera e digiuno per il Libano: il cardinale Parolin nel Paese dei Cedri a nome del Papa. L’arrivo a Beirut il 3 pomeriggio, visita molto intensa. Il Vaticano studierà con attenzione la proposta di neutraltà per il Libano del patriarca Béchara Raï. 

TURIFERARI/GUASTATO IL CENONE - ESAURITO IL MAALOX - LA CONTROFFENSIVA – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 2 gennaio 2020

 

Qualche nota a proposito dell’episodio del tardo pomeriggio di San Silvestro, quando Jorge Mario Bergoglio ha mollato due mini-papagni su una mano a una fedele che lo voleva trattenere per forza.