PIAZZA MONTECITORIO: LA ‘PRIMA’ DELLA ‘MANIF POUR TOUS’ ITALIANA – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 25 luglio 2013

 

Giovedì sera 25 luglio in piazza Montecitorio ha fatto il suo esordio la ‘Manif pour tous’ italiana. Circa trecento i presenti, per la metà seduti, con un bavaglio alla bocca e una candela accesa vicino. L’occasione è stata data dalla discussione parlamentare in corso sul disegno di legge “contro l’omofobia”, che nel testo originario appariva come una “bestemmia liberticida”, come giustamente scritto il 20 luglio dal direttore di ‘Avvenire’ Marco Tarquinio.

CRONACA DI UNA VISITA: ENRICO LETTA DA PAPA FRANCESCO – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 4 luglio 2013

 

Ambiente disteso, grandi sorrisi, cordialità vera. E’ stato questo lo sfondo della prima visita ufficiale del nuovo Presidente del Consiglio italiano al nuovo Papa. Udienza privata, certo. Ma con poche differenze rispetto a una vera e propria visita di Stato.

LEGGE SULL’OMOFOBIA: GRAVE RISCHIO PER LA LIBERTA' DI PENSIERO - di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 15 luglio 2013

 

Il 22 luglio ( termine per gli emendamenti: 16 luglio) la Camera dei Deputati incomincerà la discussione del disegno di legge “contro l’omofobia e la transfobia” già approvato in Commissione Giustizia. Una legge necessaria, considerato quanto già è prescritto sul rispetto della dignità della persona? O un vero e proprio attentato – voluto dai ‘poteri forti’ libertario-finanziari  - alla libertà di pensiero (art. 21) e a quella religiosa (art. 19) garantite dalla Costituzione italiana?

COMUNITA’ ANTIDROGA ALLO STREMO: ALLARME DI COMUNITALIA – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 25 giugno 2013

Le comunità antidroga in Italia sono allo stremo: la crisi gravissima del Servizio sanitario nazionale  ne sta spingendo non poche alla chiusura, con conseguenti e pesanti costi sociali sull’intera società.  In concomitanza con la Giornata mondiale di lotta alla droga e al narcotraffico del 26 giugno, l’associazione ‘Comunitalia’ (che raggruppa quasi tutte le più importanti comunità terapeutiche italiane per tossicodipendenti) ha lanciato il suo grido d’allarme dalla Sala della stampa estera in Italia.