STAMPA ESTERA/SINDACO SIENA: UNA SALA COMUNALE PER LE ‘SENTINELLE’ – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 16 luglio 2014

 

Mercoledì 16 luglio il sindaco di Siena Bruno Valentini ha illustrato alla Stampa Estera di Roma la candidatura di Siena a capitale europea della cultura per il 2019 – Cultura è anche rispetto per il cittadino e per la sua libertà d’espressione – Da noi interpellato sulla gazzarra che il 21 giugno ha gravemente turbato l’ora di veglia delle ‘Sentinelle in piedi’ contro il disegno di legge Scalfarotto, il sindaco si è detto disposto a concedere alle ‘Sentinelle’la prossima volta  una sala comunale.

 

DOPO IL 10 MAGGIO/BAGNASCO: POSSIBILI ALTRE TESTIMONIANZE DI PIAZZA – di GIUSEPPE RUSCONI - www.rossoporpora.org – 23 maggio 2014

 

Il presidente della Conferenza episcopale italiana, richiamando anche quanto detto da papa Francesco a proposito delle iniziative dei vescovi e della necessità di reagire alla ‘dittatura del pensiero unico’, non esclude altre testimonianze massicce di piazza dopo quella del 10 maggio 2014 sulla scuola in piazza S. Pietro – Bisognerà valutare comunitariamente il se, il quando, il come e l’efficacia.

 

ROMA: PER FAMIGLIA E LIBERTA’ DI  PENSIERO VEGLIANO OLTRE 400 SENTINELLE – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 28 giugno 2014

 

Cresce il numero delle ‘Sentinelle in piedi’ in tutta Italia – Venerdì sera 27 giugno in oltre 400 si sono ritrovate a Roma in piazza San Silvestro -  Per la famiglia fondata sul matrimonio tra uomo e donna, per la libertà di pensiero contro la legge Scalfarotto, in discussione al Senato – Giovedì 26, presentando l’ Instrumentum laboris sinodale, il card. Erdoe aveva elogiato la testimonianza di quella parte di popolo europeo che non rinuncia alla fedeltà al disegno di Dio sulla famiglia.

 

IL PAPA ALLA CEI SI RIVOLGE A OGNI SINGOLO VESCOVO – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 20 maggio 2014

 

Francesco ha voluto interpellare con forza dirompente, a livello di domande e comportamenti fondamentali, ognuno dei pastori convenuti per l’assemblea generale della Conferenza episcopale italiana – Quasi del tutto ignorata la Cei come struttura di coordinamento, iniziativa e sostegno – Silenzio sulle iniziative di piazza, come quella del 10 maggio riguardante la scuola italiana