CARD. KOCH: INCONTRO FRANCESCO-KIRILL? DIFFICOLTA’ DA MOSCA - di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 14 giugno 2014

 

Intervista al presidente del Pontificio Consiglio per l’unità dei cristiani – La preghiera comune al Santo Sepolcro nel viaggio del Papa – Progressi nel ‘dialogo della carità’ – La spina dei rapporti con l’ortodossia russa, aggravati dalla questione ucraina – Dure dichiarazioni del metropolita Hilarion – Non è il momento di un incontro tra Francesco e Kirill – In Siria per l’intronizzazione del patriarca ortodosso siriaco – Una Pasqua unica per tutti? Bisogna superare problemi pratici

 

KASPER, CHESTERTON E LE ATTESE DELLA PIAZZA DI SAN GALLO – DI GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 12 marzo 2014

 

Sulle grandi attese di alcuni (o di molti) riguardo al Sinodo sulla famiglia,riportiamo un passo delle considerazioni del card. Kasper nel recente Concistoro, uno degli Anni Venti a firma dello scrittore Chesterton e un esempio freschissimo di’ attese’:  domenica in mille hanno manifestato a San Gallo per ‘imbavagliare’  il vescovo di Coira Vitus Huonder, tacciato di intollerabile conservatorismo sui valori non negoziabili.

 

COTTIER/SANTITA’, INFALLIBILITA’, SVIZZERA – SGRECCIA/QUEL TAVOLO OPERATORIO - di GIUSEPPE RUSCONI - www.rossoporpora.org – 26 aprile 2014

 

Intervista al card. Cottier sui rapporti tra canonizzazione e infallibilità e su papa Wojtyla e vescovi svizzeri – Il card. Sgreccia ricorda invece quel drammatico 13 maggio 1981: era presente in sala operatoria e papa Wojtyla evocava l’immagine di un Cristo crocifisso

 

POUPARD: RIVOLUZIONE NELLA CHIESA? GESU', SOLO VERO RIVOLUZIONARIO- di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 10 marzo 2014

 

Intervista al cardinale Paul Poupard sulla percezione (solo percezione?) in buona parte dell’opinione pubblica di cambiamento rivoluzionario nella Chiesa. Al servizio di sei Papi: e ogni volta all’inizio c’era grande attesa del ‘nuovo’, ma poi continuità e rinnovamento si sono sempre bilanciati. Stavolta “c’è stato qualcosa in più” da parte del nuovo Papa. E tanti massmedia fanno a gara nel coccolare e stimolare l’aspettativa di una rivoluzione ecclesiale. Ma esagerano.