STAMPA ESTERA: PAPA NERO E MICHELA MURGIA – POI: PAROLIN RISPONDE - di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 19 settembre 2019

 

Incontri a via dell'Umiltà (sede romana della Stampa estera) con padre Arturo Sosa, Preposito generale dei gesuiti e Michela Murgia, intellettuale molto quotata tra i radicalchic, che si definisce cattolica. Qualche citazione. Nel Post Scriptum la risposta del cardinale Pietro Parolin a una nostra domanda dell'articolo di sabato 14 settembre.

OMBRE E LUCI: CHIESA E NAZISMO NELL’EUROPA CENTRO-ORIENTALE – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 24 giugno 2019

 

Un tardo pomeriggio impegnativo alla Gregoriana, dove sono stati presentati altri due volumi della collana curata dallo storico padre Jan Mikrut sui rapporti tra Chiesa e totalitarismi nell’Europa centro-orientale, in questa occasione dedicati alle relazioni  con il nazionalsocialismo. Dall’esame di migliaia di documenti si delinea una innegabile pluralità di atteggiamenti  di gerarchie e popolo verso il mostro nazista, a dipendenza delle diverse situazioni nazionali. Non poche le luci, ma molte anche le ombre.

AIUTO, AIUTO…BURKE-SCHNEIDER METTONO L’AVVENIRE SOTTO CHOC – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 14 settembre 2019

 

L’appello del cardinale Burke e del vescovo Schneider a pregare e digiunare perché il prossimo Sinodo sull’Amazzonia non approvi errori ed eresie contenuti nell’Instrumentum laboris scombussola i cervelli della redazione dell’ex-giornale cattolico (sceso tra l’altro al ventunesimo posto tra i quotidiani per le vendite in edicola). In aggiunta una domanda al cardinale Pietro Parolin su una dicitura curiosa.

SIRIA/OSPEDALI APERTI: AVSI, CARDINALI E AMBASCIATORI… - di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 5 giugno 2019

 

Palazzo Borromeo ha ospitato recentemente un incontro di notevole spessore sullo sviluppo del progetto ‘Ospedali aperti’ in Siria, gestito dall’AVSI. Tra gli interventi quelli dei cardinali Zenari e Bassetti e degli ambasciatori d’Italia e d’Ungheria presso la Santa Sede. E l’Avvenire in guerra contro Budapest si distingue ancora…