CUBA: LIBERTA’ RELIGIOSA? DI LA’ DA VENIRE – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 17 dicembre 2017

Gravemente deficitaria la libertà religiosa a Cuba nel periodo 2014-2017 come emerge dal rapporto dell’Istituto cubano Patmos, richiesto dal Consiglio dei Diritti umani dell’ONU in relazione alla Revisione periodica dello stato dei diritti umani a livello mondiale e inoltrato nei giorni scorsi alle Nazioni Unite. Ne riferiamo oggi, a tre anni dall’annunciato ‘disgelo’ dei rapporti diplomatici tra Cuba e USA, propiziato dalla forte volontà di papa Francesco.

VALORI EUROPEI: POLONIA E BUDAPEST (CON PREMESSA D’ATTUALITA’) – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org. – 24 ottobre 2017

 

Spunti dal Convegno sui ‘valori europei oggi’ promosso il 12 ottobre dall’ambasciata di Polonia presso la Santa Sede. Le considerazioni del ministro polacco Krzysztof Szczerski. La riunione dal 16 al 18 ottobre dei rappresentanti episcopali centro-orientali a Budapest: un comunicato di indubbio interesse. Nella ‘premessa d’attualità’ tre episodi drammatici della cronaca italiana degli ultimi giorni.

ACCATTOLI-RUSCONI: PARIOLI CALIENTI– REAZIONI DIBATTITO TELETICINO – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 14 dicembre 2017

 

Ieri sera il settimo dibattito Accattoli-Rusconi su papa Francesco nella basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria a piazza Euclide, ai Parioli. Sala piena, laicato protagonista, grande passione religiosa e civile, ‘parresia’ praticata. Intanto continuano a giungere reazioni al dibattito di mercoledì 6 dicembre su Teleticino: una selezione di commenti.

IL GRANDE ROSARIO POLACCO E LE SUE INTERPRETAZIONI CATTO-FLUIDE – di Giuseppe Rusconi – www.rossoporpora.org – 12 ottobre 2017

 

Il Grande Rosario polacco di sabato 7 ottobre ha provocato turbamento nelle pie menti dei nostri catto-fluidi. Che, in vari modi e con dispetto malcelato, hanno cercato di sminuire o etichettare negativamente la convinta testimonianza venuta dal popolo di una terra che, per la sua storia, conosce bene la sofferenza. L’Avvenire, Famiglia Cristiana, il Sismografo, anche il Corriere della sera… e poi il silenzio che ferisce e addolora di papa Francesco:  forse per lui è solo il ‘pueblo’ che vale, il popolo molto meno.