PAPA FRANCESCO: UN SABATO DI PAROLE FORTI – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 19 maggio 2013

Sabato 18 maggio papa Francesco ha offerto con le sue parole materia abbondante di riflessione: la mattina nell’omelia a Santa Marta ai cattolici, il pomeriggio a tutti, oltre che ai duecentomila membri di associazioni e movimenti laicali convenuti in piazza san Pietro e dintorni per la Veglia di Pentecoste, un incontro di grande rilievo ecclesiale inaugurato da Giovanni Paolo II nel 1998 e proseguito da Benedetto XVI nel 2006.

OTTO CONSIGLIERI DA TUTTO IL MONDO PER PAPA FRANCESCO – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 14 aprile 2013

 

Con la decisione - pubblicizzata sabato 13 aprile con un comunicato molto stringato della Segreteria di Stato - di creare un ‘gruppo’ di otto cardinali che lo consiglino “nel governo della Chiesa universale” e studino “un progetto di revisione della Costituzione apostolica Pastor bonus”, papa Francesco ha fatto il primo gesto amministrativamente ‘forte’ del suo pontificato.

STAMPA ESTERA: PADRE LOMBARDI SU PAPA FRANCESCO - di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 25 aprile 2013

 

Introdotto dal neo-presidente Maarten van Aalderen, Padre Federico Lombardi si è sottoposto mercoledì pomeriggio 24 aprile al fuoco di fila delle domande della Stampa estera nella sede di via dell’Umiltà. Argomento predominante la figura e i comportamenti di papa Francesco.

BERGOGLIO: 'MATRIMONI GAY'? UN TENTATIVO DISTRUTTIVO DEL DISEGNO DI DIO - dalla rubrica "ROSSOPORPORA' -  di GIUSEPPE RUSCONI - "IL CONSULENTE RE ONLINE" di LUGLIO 2010

 

Il Senato francese ha approvato venerdì 12 aprile 2013 il 'matrimonio gay', ivi compreso il diritto di adozione.. L'Assemblea nazionale licenzierà definitivamente la legge nei prossimi giorni, dopo una nuova accelerazione voluta dall'Eliseo. Grande l'euforia delle note lobby anche in Italia. Ci sembra perciò opportuno ripubblicare quella parte di 'Rossoporpora' di luglio 2010 in cui si è riferito dell'approvazione in Argentina della legge sull'argomento, citando i diversi, inequivocabili interventi dell'allora cardinale Jorge Mario Bergoglio, oggi papa Francesco.