INTERVISTA AL CARDINAL POUPARD SU LUCI E OMBRE NEL CATTOLICESIMO FRANCESE - 'IL CONSULENTE RE ONLINE' DI SETTEMBRE 2009

 

Dal settembre 2007 il settantanovenne cardinale Paul Poupard non è più presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura, ma non per questo ha smesso di leggere, pensare, viaggiare. A marzo ha rappresentato il Santo Padre nelle cerimonie per il settimo centenario dell’arrivo di Clemente V ( poi seguito da sei suoi successori, da altri due in un secondo tempo) ad Avignone: “La permanenza dei Papi sulle rive del Rodano - ha detto nei vespri dell’8 marzo il porporato angioino – non cambia in nulla la natura delle loro funzioni, non toccando né l’unicità della loro sovranità né l’universalità del loro magistero”. Qui, davanti a noi, nel suo appartamento romano strapieno di libri e di ricordi universali, il cardinale Poupard parla ancora di Francia, ma riflettendo in questo caso sulle caratteristiche del cattolicesimo francese oggi.

INTERVISTA AL CARDINAL ANDRE' VINGT-TROIS SULLA RIFORMA VOLUTA DAL PRESIDENTE FRANCESE HOLLANDE CHE SCARDINA IL DIRITTO DI FAMIGLIA, PREVEDENDO LE 'NOZZE GAY' IVI COMPRESA L'ADOZIONE - fine novembre 2012

II 19 novembre l'arcivescovo di Parigi ha tenuto una conferenza sul tema attualissimo della famiglia a Roma, presso il Centre Saint-Louis de France. La folla delle grandi occasioni ha seguito con grande attenzione lo svilupparsi dell'argomentazione (molto razionale) del presidente dei vescovi di Francia, impegnato - con successo - nel cercare di scuotere l'apatia di molti cattolici sul tema della rivoluzione del diritto di famiglia, propugnato con volontà degna di miglior causa dal nuovo governo di sinistra. Il giorno dopo abbiamo intervistato il settantenne porporato presso il Seminario francese alla Minerva.  

ROSSOPORPORA DI OTTOBRE 2009 SU "IL CONSULENTE RE ONLINE"

Si esprimono in particolare sull'argomento i cardinali Poletto, Bagnasco, Tonini, Martino, Martini, Rodriguez Maradiaga, Mejia, Biffi.  Per il Sinodo sull’Africa le riflessioni  cardinali Turkson, Arinze, Agré, Sarr, Pengo, Wamala, Napier, Nije, Okogie.  

INTERVISTA AL CARDINALE PETER ERDOE, ARCIVESCOVO DI BUDAPEST - di GIUSEPPE RUSCONI - fine ottobre 2012 (su 'Rossoporpora' in 'Tempi' 50/12)

 

A margine del recente Sinodo sulla nuova evangelizzazione, abbiamo avuto l’occasione di incontrare per una lunga intervista il card. Peter Erdö, presidente del Consiglio delle Conferenze episcopali europee. Con il porporato sessantasettenne, arcivescovo di Budapest abbiamo dapprima accennato al tema del dialogo ecumenico; poi siamo passati alla figura del cardinale Jozsef Mindszenty, in via di beatificazione e di cui ricorre il 120.mo anniversario della nascita. Infine non potevamo non accennare a un argomento che negli ultimi mesi ha suscitato un ampio e controverso dibattito a livello europeo: i contenuti della nuova Costituzione ungherese, tra i quali emergono alcuni punti fermi della dottrina sociale della Chiesa.