NOTE SPARSE E UNA LUCIDA E AMARA INTERVISTA DI MARCELLO PERA – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 18 luglio 2017

 

 

Mentre la situazione di confusione nel mondo cattolico si aggrava di giorno in giorno (basti pensare ad esempio all’approccio di ‘Avvenire’ sul tema dei migranti o al triste caso dell’Agesci di Staranzano, del vice-parroco e dell’arcivescovo di Gorizia), una bella occasione di riflessione seria è offerta dall’ampia intervista rilasciata dall’ex-presidente del Senato, il laico cristiano Marcello Pera, a “Il Mattino” di Napoli su papa Bergoglio in veste di politico a trecentosessanta gradi.

 

Il CASO CHARLIE GARD: DOLORE E INDIGNAZIONE PLURIMI – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 2 luglio 2017

 

Alcune considerazioni sul caso del bambino condannato a morte dai giudici inglesi e dalla Corte del Consiglio d’Europa. Le forti reazioni di tanti laici cattolici e di qualche ecclesiastico. Le reazioni pilatesche di altri ecclesiastici. Che fine ha fatto dentro il Vaticano e in sede Cei il “Ci alzeremo in piedi” di Giovanni Paolo II?L’ “Osservatore” a scoppio ritardato, mentre l’ “Avvenire” dà spazio al dramma di Charlie Gard, ma con un approccio molto ‘british’: per il quotidiano galantino e catto-fluido la vera battaglia è quella per l’accoglienza dei migranti.  

ALLA SAPIENZA DI ROMA Il SESTO DIBATTITO ACCATTOLI-RUSCONI – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 7 luglio 2017

 

Martedì 27 giugno la Cappellania universitaria de ‘La Sapienza’ ha ospitato il sesto e ultimo dibattito della stagione tra Luigi Accattoli e Giuseppe Rusconi. Tra i temi le parole del Papa sul lavoro (Genova), la figura di don Milani, il Concistoro e – argomento ricorrente – le conseguenze della libertà di parola di cui Jorge Mario Bergoglio/papa Francesco fa ampio uso non senza provocare gravi perplessità tra molti cattolici.

 

NOTERELLE SU FRANCESCO: CAFFARRA? NO, NO, YO NO ESTOY EN CASA – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 23 giugno 2017

 

Un dialogo surreale (ma forse non del tutto) a proposito della richiesta di udienza da parte dei ‘quattro cardinali’ dei ‘dubia’, indirizzata al Papa a nome di tutti dal cardinale Caffarra il 25 aprile 2017 e giunta nelle mani del destinatario ai primi di maggio. Fin qui… nessuna risposta da Santa Marta (come già era accaduto per la richiesta di chiarificazione di alcuni punti ambigui dell’  'Amoris laetitia’).