MICHEL AOUN: I RIFUGIATI? FARDELLO MOLTO PESANTE PER IL LIBANO – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 23 marzo 2017

 

Nel tardo pomeriggio del 16 marzo, dopo l’udienza pontificia, il neo-presidente Michel Aoun ha incontrato la comunità libanese al termine di una messa a San Marun. Nel suo intervento ha evidenziato tra l’altro il grave problema dei rifugiati e la problematicità delle ‘primavere arabe’, in realtà “inferno degli arabi, dei cristiani e del mondo”. L’omelia vibrante del vescovo François Eid, i saluti dell’incaricato d’affari Albert Samaha e del cardinale Leonardo Sandri.

IL VESCOVO FRANCOIS EID: IL LIBANO IN PERICOLO ESISTENZIALE – di GIUSEPPE RUSCONI – su www.rossoporpora.org – 13 marzo 2017

 

Un incontro ricco di spunti di interesse l’ultimo promosso a Roma dal Centro Studi sul Medio Oriente (CEMO). Relatori il procuratore patriarcale maronita, il vescovo François Eid e il politologo Nicola Pedde. Il presente e il futuro del Paese dei Cedri alla luce del grave conflitto mediorientale tra sunniti e sciiti, Arabia Saudita e Iran. Il ruolo del neo-presidente libanese Michel Aoun. Il patriarca Béchara Raï a un convegno di Al-Azhar.

 

ACCATTOLI-RUSCONI: TERZO ROUND, IN UNA FREMENTE CURVA BERGOGLIANA – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 16 marzo 2017

 

Terzo dibattito molto vivace in ‘casa’ di Accattoli, nella sagrestia (piena e ‘calda’) della parrocchia romana di Santa Maria ai Monti (Madonna dei Monti). Dove va la Chiesa sotto Papa Bergoglio? Come comunica il Papa? Lacune, fraintendimenti, strumentalizzazioni. E tanto altro.

CASO PINTO ALLA CAMERA: LA RISPOSTA DEL GOVERNO ITALIANO – di GIUSEPPE RUSCONI – www.rossoporpora.org – 10 marzo 2017

 

Questa mattina, venerdì 10 marzo, la risposta del Governo italiano – rappresentato dal sottosegretario Migliore – all’interpellanza urgente di Renato Brunetta sul decreto del decano Pio Vito Pinto in materia di procedure di nullità matrimoniale. Tale decreto, secondo quanto si è appreso poche ore fa dall’organo di Santa Marta ‘Vatican Insider’, è già stato ritirato su volontà del Papa, espressa in una lettera al decano dal segretario di Stato Parolin.